Indicazioni nazionali per il curricolo di Arte e Immagine

Settembre 2012

Scarica il PDF

Frutta

Galleria di immagini - Frutta.
 

Cielo, nuvole e fenomeni naturali

Basta sollevare lo sguardo per ammirare lo spettacolo del cielo: sole, luna, stelle e nuvole creano immagini sempre mutevoli e sorprendenti, di giorno come di notte, d’estate come d’inverno. Analogamente, per quanto terribili possano essere le forze della natura, quando si scatenano temporali, tempeste, mareggiate, tsunami, ecc. si creano immagini che affascinano gli spettatori e ispirano gli artisti. Lo stesso vale per alluvioni e terremoti, eruzioni vulcaniche ed aurore boreali, ecc.
 

Il cane

Il cane è un soggetto molto frequente nella storia dell’Arte: lo vediamo rappresentato in tranquilli ambienti domestici, a fianco di un ricco signore o in corsa in una battuta di caccia. Nel corso del tempo ha assunto significati simbolici discordanti, anche se generalmente prevale quello della fedeltà. Già Plinio ricorda che, insieme al cavallo, il cane è il più fedele compagno dell’uomo.
 

Lumache

Galleria di immagini - Lumache.
 

Ragni

Galleria di immagini - Ragni.
 

Elefanti

Galleria di immagini - Elefanti.
 

Animali

Galleria di immagini sugli animali della terra.
 

L’albero

Ogni albero, pur appartenente alla stessa specie, si sviluppa e cresce dando origine ad infinite variazioni: si distingue per la forma della chioma e del tronco, per la struttura della ramificazione, per le dimensioni, per il colore delle foglie. Gli alberi possono essere alti e diritti, come il pioppo, presentare una chioma ampia e ramificata, come il platano, oppure ricadente verso il basso, come nel caso del salice piangente. Osserviamoli da vicino:
 

I Fiori

I fiori rappresentano valori simbolici di purezza, freschezza e vitalità. Si distinguono per la forma dei petali e della corolla, per i colori e per le dimensioni. Per ognuno si può osservare come la disposizione dei petali non sia casuale, ma risponda a princìpi di ordine e di armonia. La corolla segue quasi sempre una struttura geometrica, all’interno della quale la natura genera innumerevoli variazioni: essa può essere racchiusa in una circonferenza, in un pentagono o in un poligono regolare.
 

Animali: il gatto

Il gatto (soprattutto nero) nell’immaginario collettivo è compagno prediletto delle streghe ed è stato generalmente guardato con sospetto, forse a causa della sua misteriosa capacità di vedere nell’oscurità. In Grecia e a Roma si riteneva che il gatto fosse sacro a Diana, divinità lunare. In Egitto, comunque, era venerato come una divinità.
 

Animali: il cavallo

Gli animali hanno sempre costituito un soggetto privilegiato nell’espressione artistica di ogni epoca, fin dalla preistoria. La presenza di animali di diverse specie all’interno di un dipinto può alludere alla natura in genere, ma anche ad episodi mitologici o a valori simbolici della cultura sacra e profana.
 

Il paesaggio naturale

Paesaggio è tutto quanto ci scorre davanti agli occhi. Osservando un paesaggio percepiamo le forme e i colori di laghi, monti, pianure, ne intuiamo la struttura. Con l’intervento dell’uomo, il paesaggio ha un ordine visivo; filari d’alberi disposti a sentiero, l’aratura di un campo o la ripartizione delle diverse colture.
 

Anatomia umana: caratteristiche morfologiche

Le proporzioni e le caratteristiche strutturali del corpo umano sono costanti, ma possono variare da persona a persona, caratterizzandone l’aspetto in base allo sviluppo somatico di ogni individuo. Le differenze più significative si riscontrano in relazione al sesso, all’età, alla razza. Nella donna, ad esempio, il bacino è più largo rispetto alle spalle, determinando una maggiore inclinazone degli arti inferiori rispetto a quelli dell’uomo.